Tecnicamente Parlando

03 dicembre 2013

ETICHETTATURA VOC

19 novembre 2013

UNI EN 12608 : LA NORMA SULLA QUALITA' DEL PROFILO IN PVC

28 ottobre 2013

LCA: materiali a confronto

24 ottobre 2013

LCA: Il ciclo di vita dei serramenti in PVC

16 ottobre 2013

FAC SIMILE MARCATURA CE - DOP secondo CPR 305/2011

16 ottobre 2013

SAC1: MARCATURA CE DI PORTE SU VIA DI FUGA

15 ottobre 2013

MATERIE PLASTICHE DESTINATE ALL’EDILIZIA

01 giugno 2008

CasaKyoto: un progetto per migliorare la propria casa in 10 mosse

ALPHACAN

03 dicembre 2013

"Dal 1° settembre 2013 in Francia per i prodotti da costruzione, porte e finestre comprese, vige l’obbligo di portare l’etichettatura delle emissioni di VOC (Volatile Organic Compounds, ovvero Composti organici volatili, COV). L'etichetta di "Emissioni in aria interna" comprende un pittogramma con una lettera in grande formato. Essa indica il livello di emissioni inquinanti prodotte dai composti volatili nell'aria all'interno di una stanza: la classificazione va da "A +" (il prodotto emette molto poco o per nulla) a "C" (il prodotto emette molto). In questo modo l’informazione è offerta al consumatore in modo chiaro e leggibile. E' bene precisare che l’etichetta non vieta nulla: un prodotto in classe C, quindi classificato come molto emissivo, può essere commercializzato ugualmente. Tuttavia l’indicazione della classe di emissioni serve a orientare i consumatori verso l’acquisto di prodotti a minori emissioni, soprattutto nel caso di persone particolarmente sensibili. I COV sono sostanze altamente volatili, anche a temperatura ambiente che possono provocare danni a volte irreparabili alla salute. Tra di essi la formaldeide, il benzene e derivati, il cloroformio e i clorobenzeni, gli alcoli come etanolo, butanolo, l’acetaldeide, il toluene, lo stirene… In particolare I composti organici volatili sono contenuti in pitture e prodotti associati, pavimenti vinilici, materiali in legno multistrato (MDF), moquette, controsoffitti isolanti, porte e finestre, adesivi, mastici, colle, sigillanti… Tornando alla Francia, la legislazione imponeva di già l’etichettatura dei VOC a partire dal 1° gennaio 2012 ma essa valeva solo per i prodotti di nuova immissione sul mercato. Ora dal 1° settembre 2013 l’etichetta è obbligatoria per tutti i prodotti, anche quelli immessi sul mercato prima del 1° gennaio 2012. I prodotti sottoposti a etichettatura sono elencati nell’articolo R.221- 23 del Codice francese dell’Ambiente: rivestimenti di pavimenti, muri e controsoffitti, partizioni interne, prodotti per l'isolamento, porte e finestre, prodotti destinati alla preparazione e alla posa di questi prodotti con esclusione dei prodotti in vetro non trattato, metallo non trattato, ferramenta, serrature e viterie. Questi ultimi prodotti sono stati esclusi dall’etichettatura per il loro basso livello di emissioni di sostanze inquinanti" (Fonte: Nuova Finestra numero 396 - Novembre 2013). I certificati Alphacan (risultato A+ anche per i profili rivestiti...) sono scaricabili all'interno dell'area clienti nella sezione "DOCUMENTAZIONE".